Gazpacho all’anguria con spiedini di feta, pane e olive

Gazpacho all'anguria_Posate Spaiate

Mi stupisco ancora di come possano nascere alchimie diverse partendo dagli stessi ingredienti manipolati in modo sapiente a seconda del luogo e della cultura in cui ci si trova. Prendiamo per esempio i pomodori e la cipolla: in un attimo possono diventare una panzanella toscana, una insalata greca oppure un meraviglioso gazpacho all’anguria, dove la frutta aggiunge una piacevole nota dolce.

Il gazpacho è una zuppa fredda che si prepara abitualmente in Spagna: nel 2008 ho passato una intera estate in Andalusia, a Cadiz, e la mamma della famiglia che mi ha ospitato lo preparava praticamente tutti i giorni. La versione tipica di quella zona prevede l’aggiunta dell’uovo sodo, ma in questo caso mi piaceva l’idea di preparare un gazpacho all’anguria fresco da accompagnare con la feta e le olive al forno e alla loro sapidità e pastosità.

E’ bastato mettere il gazpacho all’anguria in piccoli bicchieri, servirlo con gli spiedini di feta, pane croccante e olive nere e poi versare un calice di bollicine fresche per creare l’atmosfera spensierata e amabile delle cene d’estate.

Il vino che abbiamo abbinato è il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – Brut Nature Le Rive di Santo Stefano dell’azienda Val D’Oca, limpido, trasparente, brillante: con un gusto e bouquet aromatico che ti conquista entrando subito in sintonia con il sapore del cibo.

Il vino ci è piaciuto tanto e abbiamo quindi pensato di fare un regalo ai lettori di Posate Spaiate: potrete infatti usufruire di uno sconto del 10% sul primo acquisto di qualsiasi prodotto fino al 30 Settembre 2017.

Sarà sufficiente inserire questo codice sconto e416205d sullo shop online https://shop.valdoca.com/

Gazpacho all'anguria_Posate Spaiate



Ingredienti per fare il gazpacho all’anguria con spiedini di feta, pane croccante e olive

Per 4 persone

Per il gazpacho

  • 140 gr di polpa di anguria
  • 360 gr di pomodori maturi ma sodi
  • ½ cetriolo, circa 50 gr
  • ½ peperone rosso, circa 150 gr
  • ½ cipolla rossa, circa 40 gr
  • ½ costa di sedano, circa 40 gr
  • 5-6 foglie di basilico
  • 3 fettine di pane del giorno prima
  • 4-5 cucchiai di aceto di mele
  • 6 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale
  • pepe
  • acqua qb

Per gli spiedini

  • feta
  • pane integrale
  • olive nere al forno

Come fare il gazpacho all’anguria con spiedini di feta, pane croccante e olive

Lavate e mondate tutte le verdure.

Tuffate i pomodori in acqua calda per pelarli più facilmente, tagliateli a metà ed eliminate gran parte dei semi.

Tagliate tutte le verdure a tocchetti e mettetele in una ciotola capiente con l’olio, l’aceto e il pane, lasciate marinare per almeno 15-20 minuti in frigo.

Poi frullate fino ad ottenere un gazpacho all’anguria liscio e cremoso, aggiungendo un cucchiaio di acqua se troppo denso o qualche pezzetto di pane se troppo liquido. Regolate di sale ed eventualmente controllate il livello di acidità, aggiungendo aceto a seconda dei vostri gusti.

Fate riposate in frigo un paio d’ore. Poco di servire fate tostare i cubetti di pane in una padella leggermente oliata, tagliate la feta a cubetti e comporre gli spiedini che appoggerete sui bicchierini di fresco gazpacho all’anguria.

Gazpacho all'anguria_Posate Spaiate


Note e suggerimenti

Per scoprire di più sull’azienda Val D’Oca, ecco il sito ufficiale.

Per innamorarvi di altre versioni di gazpacho andate ad esplorare sul sito lacucinadicalycanthus: Maite, Marie e il fotografo ne hanno davvero inventati tantissimi.

Se siete in dolce attesa come me: potete sostituire la feta con il primosale; lavare tutte le verdure accuratamente col bicarbonato. Inoltre il vino sarà solo da assaggiare.

Un’altra ricetta salata con l’anguria: insalata di anguria e feta.

Gazpacho all'anguria_Posate Spaiate

Gazpacho all'anguria_Posate Spaiate

Rispondi