La semplicità dell’uovo con i carciofi

Carciofi con l'uovo_Posate Spaiate

Avere la fortuna di poter pranzare a casa in settimana. Mi succede abbastanza di rado: oggi è San Giovanni e a Torino è festa.

La giornata sembra lunga, ma la lista delle cose da fare è abbastanza nutrita. Probabilmente la pausa pranzo sarà più breve di quando sono in ufficio. In questi casi penso che la soluzione più veloce sia l’uovo al tegamino, accompagnato con le verdure.

C’è il sole, cielo azzurro, finestre aperte con le tende che svolazzano un po’. Sì, probabilmente oggi sarà un pranzo veloce con l’uovo e i carciofi, fortunatamente già preparati ieri sera.

Magari con un bicchiere di vino bianco aromatico e fresco, giusto perché comunque è un giorno di festa, anche se frenetico come un giorno di lavoro.

6 I carciofi con l'uovo 1f

Questo post parla di un piatto talmente semplice che sembra quasi non esserci la necessità di scriverlo: in realtà è un pretesto per raccontarvi come si fa a far cuocere i carciofi senza che anneriscano. E’ il metodo della mia mamma.


per 2 persone

Ingredienti
  • 4 o 5 carciofi
  • 1 cipolla bianca media
  • olio evo (2 cucchiai per i carciofi, 1 cucchiaio per l’uovo)
  • un dito di vino bianco
  • mezzo bicchiere d’acqua
  • qualche fogliolina di menta
  • un cucchiaio di pinoli
  • 2 uova
  • Sale e pepe verde

Come Fare

Pulire i carciofi e man mano metterli in acqua e limone in modo che non anneriscano. Tagliarli a spicchi lasciandoli sempre nell’acqua acidulata.

Affettare la cipolla a spicchietti poco più sottili di quelli dei carciofi e metterla in una padella larga con l’olio.

Farla cuocere a fuoco dolce per 5/10 minuti facendo attenzione a non farla soffriggere: deve diventare trasparente ma non deve rosolare. Sfumare con il vino bianco, far evaporare e poi aggiungere mezzo bicchiere d’acqua: quando bolle aggiungere i carciofi e lasciar cuocere qualche minuto a fuoco forte coperti. Mantenere alta la temperatura aiuta ad evitare che i carciofi anneriscano.

Abbassare il gas, salare e pepare e procedere la cottura per altri dieci minuti o fino alla morbidezza desiderata, io di solito li preferisco ancora un po’ croccanti.

Verso fine cottura aggiungere qualche fogliolina di menta o altre erbette disponibili. Io ho sempre una piccola scorta di menta in freezer: ne avevo comprata in quantità al mercato di Porta Palazzo e l’ho messa via per averla sempre a disposizione, in caso di improvvisi attacchi di voglia d’estate e di mojito, anche fuori stagione.

Per l’uovo: l’ho fatto in padella con un filo d’olio, con l’aiuto di un coppa pasta tondo per averlo perfettamente circolare e poterlo mettere in mezzo ai carciofi. Il tempo di cottura bisogna regolarlo a seconda dei gusti: per ottenere un tuorlo ancora morbido bastano 4/6 minuti.

Servire subito cospargendo i carciofi con una manciatina di pinoli tostati in padella per circa un minuto.

hs-semaforo_verdeSemaforo verde: ricetta con un basso impatto ambientale (meno di 2 kg di CO2 equivalente per kg di prodotto finito). Scopri di più sul carbon footprint!

One thought on “La semplicità dell’uovo con i carciofi

  1. Grazie Laura x aver condiviso questo piccolo segreto di cottura! Data la mia passione x i Cynara, garantito che lo proverò presto.

Rispondi