Misticanza selvatica con fragole e gorgonzola piccante

Misticanza selvatica di primavera_Posate-Spaiate

Erbe selvatiche, cibo spontaneo o, in inglese, foraging. Ne avrete sicuramente sentito parlare perché da un paio d’anni sta diventando di moda.

Gli chef usano sempre più erbe e fiori eduli nei loro piatti, sicuramente per ragioni estetiche, ma anche etiche. Le risorse del pianeta non sono infinite e differenziare il modo in cui ci alimentiamo scegliendo prodotti di stagione che crescono vicino a dove viviamo è una buona abitudine per fare la nostra piccola parte.

E’ un modo di guardare al futuro con consapevolezza ripartendo dalle radici: sì perché nei ricordi ci sono spesso le erbe raccolte dai nonni che senza spendere una lira riuscivano a preparare frittate o risotti saporiti e sani.

Le erbe spontanee di trovano delle campagne o nei sottoboschi e se volete coglierle direttamente dovete imparare a conoscerle. Ma è facilissimo trovarle già raccolte nei mercati contadini: ortiche, luppolo selvatico, borragine, erba San Pietro, parietaria, portulaca, fiori di sambuco, tarassaco, silene, violette e altre meraviglie.

La misticanza selvatica che vi racconto oggi è stata composta mettendo insieme le erbe raccolte nelle campagne di Asti con quelle comprate al mercato. Il tarassaco è leggermente amaro ed erbaceo, la pimpinella fresca con il suo sapore di cetriolo. E poi finocchietto e fiori di borragine, tutto arricchito dalle prime fragole dolci e dal gorgonzola piccante.

Anche se è solo una insalatina appaga la vista e il gusto, da non riuscire più a smettere di mangiarla…

Misticanza selvatica di primavera_Posate-Spaiate

Con questa ricetta partecipo alla raccolta #wildapril per StagioniAmo, raccoglieremo tante ricette con erbe selvatiche, spontanee e fiori.

stagioniamo_wild_April


Ingredienti per fare la misticanza selvatica con fragole e gorgonzola piccante

Per 2 persone

  • 2 manciate di tarassaco
  • 1 manciata di pimpinella
  • Una decina di fiori di borragine
  • Un ciuffo di finocchietto selvatico
  • 4 fragole
  • 50 gr Gorgonzola piccante a pezzettini (ma anche di più…)
  • Aceto balsamico, olio evo, sale

Come fare la misticanza selvatica con fragole e gorgonzola piccante

Lavare accuratamente le erbe, i fiori, le fragole.

Disporre tutti gli ingredienti in due ciotole aggiungendo per ultime le fragole e i pezzettini di gorgonzola.

Condire con una vinaigrette di aceto balsamico, olio, sale

Misticanza selvatica di primavera_Posate-Spaiate


Note e suggerimenti

Per vivere una esperienza di raccolta di erbe spontanee nei dintorni di Torino potete far riferimento a Viviana Sorrentino vividisanapianta.it

Il gorgonzola piccante è quello di Palzola di cui vi avevo già parlato qui, secondo me crea dipendenza: è leggermente piccante ma con la dolcezza del gorgonzola non stagionato.

hs-semaforo_verdeSemaforo verde: ricetta con un basso impatto ambientale (meno di 2 kg di CO2 equivalente per kg di prodotto finito). Scopri di più sul carbon footprint!

4 thoughts on “Misticanza selvatica con fragole e gorgonzola piccante

  1. Prenoto un piatto di questa insalatina fiorita per pranzo! Che bello averti con noi nel #wildapril…e dobbiamo ancora fare una scampagnata per erbe insieme! Ti abbraccio, Laura…sei sempre super 🙂

  2. Approdo qui grazie a Stagioniamo, e rimango incantata da questo piatto: fa bene agli occhi e allo spirito.
    Sono contenta di avere scoperto questo angolo ricco di cose belle e buone
    A presto!

    1. benvenuta Giulia! sì confermo: era una giornata difficile quando l’ho preparato ed è riuscito a tirarmi su il morale. Torna presto a trovarmi…ora faccio un giro nelle tue stanze 😉

Rispondi