Cherry Festival: di ciliegie e racconti.

Cherry festival_Posate Spaiate

Se vi chiedessero “E TU CHERRY?” voi cosa fareste? Io appena ho visto il banner su Facebook mi sono fiondata a Pecetto per scoprire Cherry Festival: mi è piaciuta subito la grafica, e l’irresistibile claim.

L’esperienza è cominciata in macchina: avvicinandosi a Pecetto sul bordo della strada ho notato decine di macchine, camioncini e banchetti che vendevano ciliegie: come a dare il benvenuto ai visitatori della città che fonda la sua economia sul rosso frutto da oltre 100 anni.

cherry 5

La festa è stata organizzata nella sede di Agricopecetto, dove oltre ad uno spazio bar e ristorante, per quattro giorni sono state offerte tante iniziative culturali e musicali. Noi abbiamo avuto la fortuna di arrivare giusto in tempo per la camminata meditativa tra i ciliegi, insieme a Elena Comollo e Lorenzo La Scala.

cherry 7

cherry 4

Elena, presidente di Agricoopecetto, ci ha raccontato che la fortunata coltivazione delle ciliegie è cominciata a Pecetto a seguito di una grave epidemia di filossera che sterminò le viti: i ciliegi che si usava mettere in punta ai filari erano forti e vivi, nonostante le viti fossero tutte perse.

Per molti anni attorno alle ciliegie sono ruotate le abitudini economiche e sociali del paese: in tempo di raccolta tutta la famiglia era chiamata all’ordine e alla sera ci si riuniva attorno al tavolo per mangiare, cantare e festeggiare. Tra le colline riecheggiavano i canti delle famiglie quasi come forma di comunicazione.

Con l’industrializzazione molte persone hanno lasciato la campagna per il lavoro in fabbrica, ma negli ultimi anni tanti giovani come Elena stanno provando a rilanciare l’economia attraverso l’agricoltura e il biologico cercando di valorizzare la bellezza paesaggistica del territorio. Questo vuol dire organizzare il frutteto lasciando il giusto spazio tra gli alberi, limitare i trattamenti e programmarli a seconda delle fasi di maturazione e del commercio. Abbiamo imparato infatti che le ciliegie altrui non si possono rubare perché potrebbe essere pericoloso, non sapendo quali trattamenti siano stati fatti di recente. Soprattutto se i frutteti non sono biologici.

Di Elena ho portato a casa la sua energia, determinazione, l’enorme sorriso delle labbra e degli occhi e le gote arrossate per il troppo sole durante la raccolta.

Lorenzo, responsabile di Poptraining 360, ha aggiunto alla passeggiata un piccolo percorso meditativo per farci apprezzare e riconoscere quanto la natura abbia da offrire in termini di colori, profumi e sensazioni se solo siamo in grado di ascoltare e osservare, anche con gli occhi chiusi.

Di Lorenzo ho portato a casa la calma, positività, e una frase che gli è stata detta da uno dei suoi maestri: respira, sorridi, come monito di riflessione per noi stessi prima di affrontare la giornata, una prova difficile o un momento stressante.

Al bar del festival abbiamo bevuto cherrito e long Island alla ciliegia, che spero di riuscire a replicare presto per raccontarvi la ricetta.

cherry 1

Le ciliegie erano anche offerte come accompagnamento di salumi, frittata e formaggi: una scoperta meravigliosa nella sua semplicità. Ma il succoso frutto è diventato anche protagonista dello street – food ingentilendo in forma di salsa i panini col pollo, la salsiccia e il capocollo grigliati sulla pietra. Le crepes, ça va san dir, erano farcite con marmellata di ciliegie.

cherry 2

cherry 3

Nel punto vendita di Agricoopecetto ho comprato il succo di ciliegia per fare i cocktails, il liquore ratafià e tante (anzi tantissime) ciliegie, che per la gran parte sono finite in un clafoutis, ma questa è tutta un’altra storia.

cherry 9

cherry 8

 


Altre note

Cherry Festival è ideato dalla associazione Patchanka e AgriCooPecetto, con il patrocino dei comuni di Pecetto, Chieri e Riva, di Coldiretti e dell’associazione FACOLT. Non è l’unica celebrazione dedicata al rosso frutto: c’è anche la Festa delle Ciliegie, che quest’anno si è tenuta l’ultimo week-end di Giugno, per festeggiare i 100 anni di ciliegie a Pecetto Torinese.

One thought on “Cherry Festival: di ciliegie e racconti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.