Cibus 2016, visto da me

Cibus 2016_Posate-Spaiate
Tanto e tutto insieme: il primo impatto con Cibus mi ha metaforicamente ubriacato.
Non ho capito subito che senso avrebbe potuto avere per me, per Posate Spaiate e per voi che avreste letto.
Poi piano piano l’obiettivo mi è stato chiaro: trovare e raccontare le piccole e medie aziende fortemente legate al territorio, alle tradizioni italiane e al bello. Eccone alcune di quelle che mi hanno fatto innamorare.
Show cooking per completare l’esperienza di analisi sensoriale del riso:
Chips di riso Venere al tonno fresco / Carnaroli Bio alle erbe fini, verdurine e burrata / Timballo di Venere con verdurine, gambero e curry

Tutto preparato da Davide Bonato, chef del ristorante Joia di Madrid

Cibus 2016_Posate-SpaiateCibus 2016_Posate-SpaiateCibus 2016_Posate-SpaiateSaclà

Il piatto preparato dallo chef Simone Salvini: hummus di ceci, nocciole e funghetti arricchito con erbe fresche e argento commestibile

Cibus 2016_Posate-Spaiate

L’oro verde nelle sue tante declinazioni: natutale, crema spalmabile, pesto, cioccolato e panettone.
Cibus 2016_Posate-Spaiate
  Anche se non si mangia: l’affettatrice più bella di sempre.Cibus 2016_Posate-Spaiate
La Fabbrica della Pasta di Gragnano
Cibus 2016_Posate-Spaiate
Cibus 2016_Posate-Spaiate
Cibus 2016_Posate-Spaiate

Note e suggerimenti
Il Salone Internazionale dell’alimentazione viene organizzato ogni due anni a Parma ed è davvero un evento imperdibile per i #foodlovers 😉

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.