Il clafoutis per una merenda speciale

Clafoutis ciliegie_Posate spaiate

Le situazioni e gli eventi della vita per me sono spesso legati al ricordo di qualcosa che ho mangiato, preparato, assaggiato per la prima volta.

cla posate spaiate 3

Il 6 Maggio è nata una bambina, speciale perché la sua mamma è una delle mie più care amiche e perché di secondo nome si chiamerà Caterina come me.

Quando è nata io ero lontana, in Thailandia, e ho ricevuto la notizia con un messaggio che, oltre ad inviare le foto dei primi attimi di vita, diceva delle cose bellissime che mi hanno trasmesso tutta l’emozione della nascita: nonostante fossi a migliaia di chilometri di distanza ho percepito fin sotto la pelle quanto possa essere bello vedere per la prima volta la creatura che hai tenuto dentro di te per nove mesi.

Qualche settimana dopo siamo andati a conoscere la bimba di persona, e a vedere come stava la mamma. Abbiamo trovato un bel musetto vispo e sorridente ed una mamma di buon umore, già piena della forza ed energia che di solito la contraddistingue.

Per l’occasione ho preparato il clafoutis di ciliegie: un dolce tenero, profumato ma anche fresco grazie alla frutta. Insomma un po’ come il sapore dei neonati.

cla posate spaiate 1

cla posate spaiate 2

cla posate spaiate 5

Ah, dimenticavo, il messaggio della mia amica diceva più o meno così: “(…) La vita è davvero bella in certi momenti. Non lasciarteli portare via dai problemi del quotidiano”. 

cla posate spaiate 6


Per 4-6 persone

Ingredienti
  • 600 gr di ciliegie
  • 2 uova, 2 tuorli
  • 200 ml di latte
  • 90 gr farina
  • 60 gr zucchero (70-80 se piace più dolce)
  • 30 gr burro (normale o meglio leggermente salato) + quello per lo stampo
  • 1 pizzico di sale
  • Estratto di vaniglia: 1 cucchiaino (oppure semini di vaniglia: la punta di un cucchiaino – la bustina di vanillina è un aroma chimico quindi va bene solo se proprio non avete alternative…)
  • Zucchero a velo per decorare

Come fare

Lavate le ciliegie, togliere il picciolo e asciugatele. Accendere il forno a 210°C.

Far fondere il burro in un pentolino e tenere da parte.

Sbattere le uova e lo zucchero con la frusta a mano finché il composto non sia omogeneo. Poi aggiungere la farina setacciata, il latte poco per volta, un pizzico di sale, l’aroma di vaniglia e per ultimo il burro fuso.

Imburrare la teglia e cospargere con zucchero di canna, ricoprire il fondo con le ciliegie in modo da riempire tutta la superficie. Versare quindi l’impasto del clafoutis, infornare per 10 minuti poi abbassare la temperatura a 180°C e continuare la cottura per circa 20 minuti.

Come quasi tutti i dolci a base di uova, il clafoutis tenderà a gonfiare in cottura, tenerne quindi conto in modo da non riempire troppo la teglia. Io ho usato un piatto in pirex con bordo alto e diametro di 26 cm (più due piccole cocotte di circa 7 cm di diametro).

Servire tiepida o fredda, cosparsa di zucchero a velo o anche così com’è.

 

2 thoughts on “Il clafoutis per una merenda speciale

Rispondi