Crostata integrale con la confettura, al profumo di lavanda

Crostata integrale_Posate Spaiate

La crostata è la torta “comoda” per eccellenza. Gli ingredienti necessari sono quasi sempre in casa e con poche mosse e un buon barattolo di confettura ci si può regalare una colazione o merenda perfetta. La versione che vi racconto oggi è una crostata integrale, con la farina integrale ricca e nutriente e con un leggero profumo di lavanda: rustica e raffinata al tempo stesso.

Se anche tu ami le crostate, sei nel posto giusto, qui su Posate Spaiate puoi infatti trovare altre ricette golose e particolari:

Per fare una buona crostata bisogna partire dalla frolla che deve essere friabile e un po’ morbida, senza perdere la croccantezza.

Nella frolla della crostata io metto il burro a temperatura ambiente: il risultato è una frolla più morbida perché è così che mi piacciono le crostate. Diverso è il discorso nella preparazione di biscotti o tartellette per cui il burro deve essere freddo. La quantità di zucchero per me è sempre contenuta: quando è compatibile con la ricetta, seguo la regola di non eccedere mai oltre i 100 gr o, come in questo caso, sfiorare appena di 80 gr. La farina potrà essere tutta integrale oppure unita a farina zero: provate e liberate la vostra creatività.

Oltre a questa crostata integrale, sono già online tante altre idee per i dolci da colazione, le trovi qui.

Crostata integrale_Posate Spaiate


Ingredienti per fare la crostata integrale

  • 250 gr di farina integrale
  • 1 uovo e un tuorlo
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente
  • 80 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 200-250 gr di confettura di pesche o albicocche
  • un rametto di fiori di lavanda

per una teglia di massimo 27-28 cm


Prepariamo insieme la crostata integrale

Setaccia la farina con il lievito nella planetaria e amalgama bene.

Unisci lo zucchero e il burro a temperatura ambiente tagliato a tocchetti e impasta con il gancio a foglia per ottenere un composto a briciole.

Aggiungi le uova, impasta finché sono assorbite. Basteranno un paio di minuti.

Trasferisci l’impasto sulla spianatoia, impasta con le mani velocemente per rendere il composto omogeneo e metti a riposare in frigo a forma di panetto leggermente schiacciato in un contenitore ermetico.

Amalgama la confettura con i fiori di lavanda e tieni da parte.

Stendi ¾ della pasta con uno spessore di circa mezzo cm in una teglia per crostate imburrata (27-28 cm di diametro) e riponila in frigo a riposare almeno una mezz’ora.

Stendi il resto della pasta e ricava 7 strisce.

Metti la confettura nel guscio di frolla, completa con le strisce incrociate.

Fai cuocere la crostata integrale in forno caldo 180° per circa 30 minuti

Decora con fiori di lavanda e servi a colazione, merenda o come dessert insieme ad una pallina di gelato.


Pensieri sulla pasta frolla

C’è stato un periodo tanti anni fa in cui la frolla mi incuteva timore. “Impasta velocemente il composto di briciole” leggevo su tutte le ricette come se ci fosse stato un copia e incolla generalizzato. Velocemente, sì, ma quanto? Quanti secondi avrei potuto concedere alle mie mani, troppo calde per il burro, per ottenere la famigerata palla da mettere a riposare in frigo?
La risposta me la sono data col tempo provando e riprovando: le prime volte queste briciole faticavano a stare insieme e la consistenza era poco omogenea: burro, zucchero e farina erano ancora identificabili. Ho riprovato concedendo alle mani di lavorare l’impasto qualche secondo in più percependo col tempo l’importanza di quelle poche mosse sulla spianatoia.
Finalmente avevo anche io il mio bel panetto pronto per il frigo. All’inizio lo formavo a forma di palla poi ho imparato che schiacciandolo un po’ si sarebbe raffreddato prima e in modo più omogeneo.

Non c’è ricetta scritta che valga quanto l’esperienza.


Vuoi aiutarmi a far crescere PosateSpaiate.com e renderlo ancora più ricco di contenuti?

Se questa ricetta ti è piaciuta, condividila con i tuoi amici #foodlover, per me è importante!

Segui già il mio profilo Instagram? è lì che racconto con più frequenza le mie idee in cucina e alcuni aspetti della mia vita da mamma-blogger-lavoratrice. Ci vediamo lì?

Grazie di cuore,

Laura

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.