Insalata di riso con datteri e menta marocchina

Insalata di riso datteri e menta_Posate Spaiate

L’insalata di riso con datteri e menta è un fresco piatto estivo con tante verdure e sapori sfiziosi.

L’insalata di riso può essere convenzionale e noiosa se preparata con i vasetti pronti oppure diventare un esercizio per abbinare “ingredienti coerenti”:  sono partita dalla menta, quella marocchina perché è più dolce e calda, ho aggiunto i datteri, i pistacchi e le olive perché sono mediterranei, il cumino perché importante nella cucina nord africana, delle verdure verdi e di stagione come asparagi e zucchine. E poi i cetriolini sott’aceto, che sembrano non centrare molto ma sono utili per dare un tocco di acidità e freschezza.

A volte mi sento persa e inadeguata rispetto agli avvenimenti del mondo e le cose che mi succedono intorno. Ci vorrebbe una parentesi ovattata per ridare il giusto peso alle cose…ma mentre lo scrivo non ci credo neanche io perché so che la parentesi non ci sarà, perché non ci si può fermare: allora ognuno trova i suoi metodi per ritrovare ordine ed equilibrio. Io ne ho due: pensare ricette con ingredienti coerenti e provare a mettere in fila dei pensieri apparentemente sparsi finché non assumono un senso di insieme. Continua a leggere le riflessioni sotto la ricetta.

Insalata di riso datteri e menta_Posate Spaiate


Ingredienti per fare l’insalata di riso con datteri e menta marocchina

Per 4 persone

  • 7/8 pugni abbondanti di riso lungo aromatico (io ho usato l’Apollo di Sapise)
  • 200 gr di zucchine
  • 150-200 gr di asparagi piccoli
  • 20 gr di pistacchi sgusciati di Sicilia (io ho usato quelli di Bacco)
  • 3-4 datteri al naturale
  • una manciata di olive di Gaeta o liguri
  • 2-3 cetriolini sottaceto
  • Semi di cumino, un pizzico
  • 1 scalogno
  • 4-5 rametti di menta marocchina
  • 1 limone
  • Olio, sale

Prepariamo insieme l’insalata di riso sfiziosa con datteri e menta marocchina

  1. Comincia la preparazione dell’insalata di riso tagliando le zucchine a cubetti. Falle saltare con lo scalogno e i semi di cumino per una decina di minuti al massimo in modo che rimangano croccanti. Sala a piacere.
  2. Monda gli asparagi togliendo la parte più dura del gambo (che potrete usare per fare il brodo per un risotto) e falli bollire per 4/5 minuti in acqua bollente salata, scolali e passali sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura e mantenere vivo il colore.
  3. Tosta leggermente i pistacchi e tagliali grossolanamente, taglia i datteri a piccoli cubetti, denocciola le olive, taglia i cetriolini a fettine, lava e trita la menta (tieni da parte qualche rametto che servirà per la decorazione).
  4. Fai cuocere il riso fino a metà cottura (circa 6/7 minuti), scolalo e fallo intiepidire.
  5. Ora sei pronto per assemblare l’insalata di riso sfiziosa: unisci al riso le zucchine, gli asparagi tagliati a cubetti, i pistacchi, i datteri, le olive, le fettine di cetriolini e la menta.
  6. Condisci con olio extravergine, sale e succo di limone. Decora con le foglioline di menta.
  7. Puoi conservare l’insalata di riso con datteri e menta un paio di giorni in frigo. Il giorno dopo è ancora più buona.

Insalata di riso datteri e menta_Posate Spaiate

I pensieri di una calda estate

E’ un luglio rovente. Non solo per il caldo.

Pochi giorni fa c’è stato un incidente mortale nella mia amata Puglia. In pochi attimi una tragedia: i due treni si sono scontrati, fusi insieme. La vita in bilico, sospesa e, per molte persone, interrotta. Un dolore che sento vicino e mi tocca nel profondo. Le uniche ferite che gli ulivi dovrebbero vedere sono quelle che le loro stesse foglie possono provocare alle mani di chi li pota e li cura.

Poche ore fa l’attacco terroristico a Nizza e la paura che torna in Francia e si insinua come dopo l’attentato di Parigi.

Da un momento all’altro tutto può cambiare, al di fuori del nostro controllo. La vita è fugace e spesso siamo troppo presi dai nostri affanni per accorgercene e riuscire ad apprezzare davvero gli attimi che attraversiamo.

Insalata di riso datteri e menta_Posate Spaiate

hs-semaforo_verde

Semaforo verde: ricetta con un basso impatto ambientale (meno di 2 kg di CO2 equivalente per kg di prodotto finito). Scopri di più sul carbon footprint!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.