Ridurre l’impatto sull’ambiente: 6 cose da fare subito

oggetti senza plastica_Posate Spaiate

Consumare meno e diversamente: non possiamo smettere di consumare ma possiamo cambiare il modo in cui lo facciamo.

Nel post precedente ho raccontato perché è importante cambiare stile di vita e perché ho deciso di condividere la mia esperienza qui sul blog.

In questo post ti accompagnerò attraverso esempi pratici e spunti per cambiare alcune abitudini. Non mi stancherò di raccontarli finché vedrò campeggiare falconi di plastica nei bagni oppure finché dovrò spiegare perché voglio usare le mie buste al mercato anche se quelle di plastica sono gratis.

  1. Prima di comprare qualsiasi cosa, chiediti se ti serve davvero. Puoi chiederlo in prestito ad un amico o noleggiarlo? hai già altri oggetti in casa che potrebbero servire? hai scorte da finire che rischierebbero di finire dimenticate? Valuta l’acquisto (o la vendita) di oggetti usati: soprattutto per i bambini si trovano tesori a basso costo e grande valore.
  2. Usa borse riutilizzabili. Porta sempre con te una borsina leggera per gli acquisti imprevisti e quando vai a fare la spesa aggiungi quelle grandi, alcune sporte di stoffa, di carta e il contenitore delle uova: così potrai portare a casa frutta, verdura e uova senza bisogno di usare nuovi imballaggi.
  3. Rifiuta le cannucce e le posate di plastica usa e getta. Porta con te le cannucce di acciaio oppure fanne a meno. A casa vanno benissimo gli ziti, la pasta lunga napoletana. Porta le tue posate! Alle feste di paese, sagre, eventi: magari non di acciaio che in borsa potrebbero essere pesanti ma piccole posate di plastica riutilizzabile vanno benissimo. Con due piccoli cucchiaini sempre in borsa sarai pronto per mangiare il gelato preferito risparmiando il cucchiaino di plastica (Oppure prendi il cono)
  4. Aggiustalo, se puoi. A volte certe riparazioni hanno un costo non lontano dall’acquisto del prodotto nuovo, ma ne vale la pena se parliamo di un oggetto di qualità che funzionava bene e a cui eravamo affezionati.
  5. Compra prodotti sfusi, senza imballaggio, possibilmente a Km zero e da piccoli produttori: funziona bene per frutta e verdura, cereali, legumi, tè, caffè, tisane.
  6. Scegli materiali durevoli. Il ferro smaltato e zincato, il legno, l’alluminio: sono materiali leggeri che in molte occasioni possono sostituire quelli di plastica in cucina, in bagno o in giardino. E sono anche molto più belli (immagine di copertina).
tisane sfuse_Posate Spaiate
Le tisane sfuse e homemade con miele e limone
Beeopack_Posate Spaiate
I teli cerati Beeopak per conservare i cibi freschi

Come e dove acquistare per diminuire l’impatto sull’ambiente

Acquistare sfuso: il mio punto di riferimento è Negozio Leggero, i punti vendita sono presenti a Torino, Asti e in tante altre città Italiane. Ma subisco il fascino delle vecchie drogherie e dei piccoli negozi di paese, quelli in cui ti fanno sentire il profumo delle tisane oppure dove ti porgono un pezzetto di formaggio per aiutarti a decidere cosa prendere.

Elettrodomestici ricondizionati: una idea geniale! puoi rendere il tuo elettrodomestico o acquistarne uno da Ri-generation.

I gruppi di acquisto rendono la vita facile perché di solito consentono di acquistare online e consegnano nei dintorni una volta a settimana. Date un’occhiata all’Alveare che dice sì.

Negozi e mercatini dell’usato: ciò che non serve più a me potrebbe servire a qualcun altro. Se esigenze e i gusti cambiano con tempo e con il passare degli anni. Salviamo oggetti in buono stato per donar loro una nuova vita.

Questi sono solo alcuni spunti: cerca su Facebook gruppi locali che condividano informazioni per una vita green e sostenibile, imparerai tante cose e scoprirai un sacco di negozi e opportunità nella tua zona.

Nel prossimo post trovi ispirazioni per ridurre la plastica, fammi sapere cosa ne pensi e raccontami la tua esperienza.

Aiutami a diffondere le buone pratiche condividendo questo post con i tuoi amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.